Itinerario Naturalistico

I più avventurosi lo adoreranno!

Spiaggia e Campagna (Senza Lasciare la Città)


Lisbona non è famosa solo per la sua luce unica e inconfondibile. Circondata dalla natura, che si tratti di mare o terra, la città si rivela una delle più complete al mondo.

A Mafra, più precisamente alla Tapada Nacional de Mafra (TNM), c'è un'inaspettata diversità di habitat, da boschi e pascoli, a boscaglie e corsi d'acqua, che consentono l'esistenza di un gran numero di specie animali.

Nella Serra de Sintra, la cui riva costituisce un'area di grande interesse ecologico e culturale, la diversità è notevole. Dagli itinerari pedonali e stradali, alla presenza di palazzi e castelli che raccontano storie, passando ancora per le immense attività marittime, questa è una vera oasi per coloro che amano madre natura.

Sintra e tutti i suoi dintorni sono Patrimonio dell'Umanità. Il Parque e Palácio de Monserrate, uno dei più ricchi giardini botanici portoghesi e una delle più belle creazioni paesaggistiche del Romanticismo in Portogallo, meritano ogni minuto di contemplazione.

Un po' più lontano dalla costa troviamo Cascais con il suo cordone di dune e una delle spiagge più emblematiche per gli sport velici (o per chi ama semplicemente una spiaggia selvaggia): il Guincho.

Molto più a sud, la ricerca della natura continua. Tra l'azzurro del mare e il verde delle montagne, il Parque Natural da Serra da Arrábida è un luogo eccellente per testare la preparazione fisica di coloro che vi si recano.

Come una parete verde inclinata sull'Atlantico, la Serra da Arrábida ospita piccole insenature di sabbia bianca e, nonostante si trovi sulla porta dell'Oceano, il mare qui non ha quasi onde.

Lontano dalle montagne e più vicino al mare c'è il Portinho da Arrábida. Questo risulta essere un buon punto di immersione grazie alla sua fauna e flora uniche. Per coloro che non perdono un'occasione quando si tratta di acquisire nuove conoscenze, il Museu Oceanográfico, installato nella Fortaleza de Santa Maria da Arrábida promette di avere le risposte a molte domande relative ai problemi del mare e della montagna.

Gli attacchi ad alcune delle spiagge più belle del paese (e d'Europa) continuano con Galápos, Galapinhos e ancora con la nascosta Praia dos Coelhos o della Figueirinha, una delle spiagge più frequentate.

È possibile anche solo contemplare la bellezza della natura senza alcuna azione su di essa. I punti panoramici di Antenas, di Santa o Arremula o dei Conventos, promettono viste da sogno.

Di fronte alla parte orientale di Lisbona si trova la Reserva Natural do Estuário do Tejo, meglio conosciuta come "Mar da Palha". È la più grande zona umida del paese e una delle dieci più importanti in Europa. Le è stato concesso questo status per proteggere gli uccelli acquatici migratori che arrivano qui. Durante i periodi di passaggio, l'Estuário ospita oltre 120.000 uccelli. Questa Reserva si estende fino a Vila Franca de Xira, raggiungendo una zona paludosa dove vengono allevati tori e cavalli. Altre attività tradizionali, ora in declino, hanno lasciato tracce della loro presenza, come le Salinas do Samouco e i Moinhos de Marés di Seixal, che ora vengono trasformati in ecomusei.

A sud del ponte sul Tago il punto forte si trova nella Paisagem Protegida da Arriba Fóssil da Costa da Caparica (PPAFCC), che si estende lungo la costa, dall'insediamento di Costa da Caparica fino alla laguna di Albufeira, sul territorio appartenente ai comuni di Almada e Sesimbra.

Più a sud, la Reserva Natural do Estuário do Sado suggerisce altre attrazioni. Che siano i delfini o le oltre 250 specie che si possono vedere in quella zona. Il Moinho de Maré da Mourisca è uno dei posti migliori per farlo.

Lisbona si rivela un luogo il cui interesse va oltre ciò che una città ha da offrire. Spiaggia o campagna, grandi montagne o pianure, quando il tema è una vasta offerta turistica, il cielo di Lisbona (e dintorni) è davvero il limite.